Comitato per la sicurezza sui problemi della SS 32

13 luglio 2017, 15:24

Borgo Ticino Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ha affrontato ancora una volta il tema della sicurezza sulla statale 32. Non per nulla il Comitato si è tenuto presso la Biblioteca comunale di Borgo Ticino, come ha deciso di fare il prefetto Francesco Paolo Castaldo (nella foto) ogni qual volta si discutano argomenti locali.

La cittadinanza sta esprimendo, infatti, vive preoccupazioni in relazione ai recenti incidenti, di cui uno mortale, tanto da preannunciare azioni dimostrative significative, eventualmente anche con il blocco della circolazione stradale. I lavori di adeguamento e variante di Borgo Ticino sono stati fermati a seguito della revoca dell’affidamento da parte di Anas alla ditta aggiudicataria, determinatasi al concordato preventivo a causa delle proprie vicende finanziarie.

Nella seduta del Comitato, al quale, oltre ai componenti per legge, hanno partecipato anche i sindaci di Borgo Ticino e di Castelletto ed i rappresentanti del Compartimento Anas di Torino, sono state analizzate innanzitutto le possibilità di interventi solleciti, in ragione della programmazione già autorizzata, per l’eliminazione delle cause di maggiore rischio. Quindi la discussione ha posto l’attenzione sugli interventi di ridefinizione della segnaletica verticale ed orizzontale nonché delle recinzioni nelle aree interessate dai cantieri ancora fermi, sulla manutenzione del manto stradale, sull’illuminazione, sul completamentodelle rotonde di Borgo Ticno e Varallo Pombia, che saranno attuati nel più breve tempo possibile e, infine, sulla ripresa dei lavori, il cui nuovo affidamento risulta essere già in atto ed in via di definizione.

Per martedì prossimo il prefetto ha convocato un incontro in Prefettura con il sindaco di Borgo Ticino ed i rappresentanti di Anas per analizzare le ulteriori necessità ed ogni possibile azione di

sensibilizzazione sulla tematica di sicurezza della SS 32 degli altri enti ed organismi

competenti ad assumere iniziative in special modo per quanto attiene i necessari finanziamenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>