Gdf scopre evasione da un milione e 300mila euro

19 dicembre 2012, 10:40

 Novara - Ricavi  non dichiarati per oltre 1 milione di Euro e Iva evasa per quasi 215 mila Euro: sono questi i risultati di una verifica eseguita dai finanzieri della Compagnia di Borgomanero nei confronti di una nota società situata sulle sponde del lago Maggiore in provincia di Novara. Un lavoro complesso e minuzioso da parte delle fiamme gialle anche in ragione del fatto che l’azienda risulta essere totalmente sconosciuta al fisco e il titolare, al momento della verifica ispettiva, non ha esibito alcuna delle scritture contabili obbligatorie. I militari hanno poi scoperto che la società conservava la varia documentazione ricevuta ancora nelle rispettive buste postali senza che questa venisse aperta e visionata da diversi anni addietro. E’ così iniziata, da parte finanzieri una laboriosa opera di ricostruzione dell’effettivo volume d’affari della società verificata anche attraverso l’esecuzione di un controllo incrociato ad un soggetto che in qualità di cliente/fornitore era entrato in contatto con l’azienda. Gli importi evasi sono stati segnalati all’Agenzia delle Entrate per il recupero a tassazione.

@font-face { font-family: “Times New Roman”; }@font-face { font-family: “Arial”; }@font-face { font-family: “Calibri”; }p.MsoNormal, li.MsoNormal, div.MsoNormal { margin: 0cm 0cm 0.0001pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }table.MsoNormalTable { font-size: 10pt; font-family: “Times New Roman”; }p.Normal, li.Normal, div.Normal { margin: 0cm 0cm 0.0001pt; font-size: 12pt; font-family: “Times New Roman”; }div.Section1 { page: Section1; }