Contro il consumo del territorio ecco “Rete Terra Novara”

11 marzo 2014, 14:04

Novara finiguerraL’incontro di venerdì sera (ore 21 nella sala dell’ex quartiere Sant’Agabio, in via Falcone) con Domenico Finiguerra (nella foto), promotore del movimento nazionale “Stop al consumo del territorio”, sarà l’occasione per la presentazione di “Rete Terra Novara”, ovvero quel sistema che vuole mettere insieme associazioni, movimenti, singole persone «attorno a un problema che si sta rivelando ormai principale, quello del consumo del territorio» spiega uno dei promotori, Alberto Pacelli.

Non una nuova associazione, ma «uno strumento per campagne di carattere culturale e conoscitivo, nonché per promuovere battaglie contro atti amministrativi che vanno nella direzione opposta a quel che pensiamo sia giusto».

Per Pacelli e per Giorgio Albertinale «non è più differibile l’opposizione a scelte scriteriate in materia di trasformazione di aree verdi e agricole in industriali. La terra è un bene prezioso, non si può cancellarla con un tratto di penna».

«Il che non vuol dire – conclude Pacelli – che siamo contro le attività edilizie: chiediamo una politica urbanistica finalizzata al recupero e ristrutturazione dell’esistente».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>