Inaugurato il nuovo pronto soccorso pediatrico dell’ospedale di Novara

13 novembre 2017, 19:39

Novara ps pediatrico 26«Ho apprezzato davvero quanto ho sentito oggi: il gran numero di associazioni che hanno contribuito alla realizzazione di queste opere dimostra, ancora una volta, quanto l’ospedale di Novara sia radiato nel territorio, sia apprezzato e sappia fare rete»: così l’assessore regionale alla sanità, Antonio Saitta, in occasione del nuovo pronto soccorso pediatrico dell’azienda ospedaliero-universitaria d Novara e di altre importanti novità.

«La tabella di marcia per la costruzione della Città della Salute di Novara è pienamente rispettata, tutti i passaggi tecnici sono stati compiuti e il ministero della Salute ha confermato i fondi. Domani la Giunta regionale approverà l’ultimo atto amministrativo necessario, attendiamo a breve la convocazione del Governo per la firma dell’accordo di programmaha aggiuntoNei prossimi giorni la Regione Piemonte anticiperà all’Azienda ospedaliera universitaria di Novara le risorse, circa 1,5 milioni di euro, necessarie per liberare l’area dai fabbricati esistenti e predisporla all’avvio dei lavori. Crediamo fortemente in questo grande progetto, perché gli ospedali si sviluppano sulle grandi competenze e sulla grande professionalità ma servono strutture di grande livello. La nuova Città della Salute ci permetterà di stare al passo con i tempi e di tenere conto dei grandi cambiamenti che stanno avvenendo in settore della sanità».

Il nuovo pronto soccorso pediatrico è stato realizzato in cinque mesi, sulla base di un progetto ideato dal prof. Gianni Bona, allora direttore del Dipartimento materno-infantile; costato 200 mila euro, finanziati dall’azienda, ha l’obiettivo di migliorare l’accessibilità e nello stesso tempo renderlo più confortevole per i piccoli pazienti e i loro genitori.

«Il Pronto Soccorso di un ospedale rappresenta il biglietto da visita della struttura e ciò vale ancor più quando è un Pronto Soccorso Pediatrico dell’ospedale di riferimento del Piemonte orientale – afferma il prof. Gianni Bona, direttore della Scdu Pediatria, che ha lasciato il 1° novembre per raggiunti limiti di età ed è stato sostituito dal prof. Luigi Maiuri – Il nostro Pronto Soccorso negli ultimi anni ha complessivamente fornito oltre 81 mila prestazioni, con 2410 ricoveri, 2172 osservazioni brevi intensive. Nello stesso periodo, sono nati a Novara oltre 11 mila bambini e ci sono state 47500 prestazioni ambulatoriali specialistiche in Pediatria. Sono cifre davvero importanti che collocano la Pediatria di Novara tra quelle con i livelli di attività più elevati in ambito nazionale».

Il progetto è stato condiviso e completato con il contributo di Onlus, Associazioni, Fondazioni e Service Club.

L’Abio (Associazione per il bambino in ospedale), che da anni collabora con la nostra Pediatria, ha donato arredi per la sala d’attesa e realizzato un ‘Acquario speciale’ grazie all’artista Silvio Irilli. Sulle pareti della sala di attesa, lungo i corridoi interno ed esterno del Pronto Soccorso, nel triage, nelle sale visite e nella stanza dedicata all’osservazione breve O.B.I., per complessivi 56 mq, ecco rappresentato il mare, popolato da un mondo di personaggi marini, pesciolini colorati, delfini, tartarughe… che lascia spazio alla fantasia dei bimbi ed al mondo delle favole. Ha saputo ‘pescare’ nel mondo delle imprese e dello sport (Igor Volley un nome per tutti).

Un altro intervento economico è venuto dall’Opera Pia ‘Eletto Lualdi’, che ha offerto un contributo per la realizzazione di una camera attrezzata per ospitare pazienti oncologici. L’Opera Pia “Ospedale dei bambini Eletto Lualdi” è sorta per volontà del cav. Eletto Lualdi, che ha permesso la realizzazione dell’attuale padiglione ospedaliero che porta il suo nome e da sempre è vicina all’ospedale dei bambini di Novara.

Il Rotary Club Val Ticino e il Rotary Club Novara hanno organizzato il “I° Raduno di Auto Epoca in movimento” , in collaborazione con For Life Onlus e con Auto Amatori Club Novara e Circolo Ambrosiano Veicoli d’Epoca con il patrocinio del Comune di Novara e Automobile Club Novara e il ricavato è stato destinato al progetto. For Life Onlus e l’azienda Comoli Ferrari hanno provveduto all’ acquisto degli arredi sanitari, anche grazie ai proventi ottenuti del concerto di Amij Stewart che si è tenuto al Coccia.

Oncologia Pediatrica

L’associazione Ugi, Unione Genitori Italiano contro il tumore dei bambini sezione di Novara, ha provveduto ad arredare tecnicamente la stanza a basso contenuto batterico che sarà destinata alla degenza per l’oncologia pediatrica.

In questa stanza sarà possibile ospitare fino a due pazienti ed in particolar modo ricoverare i bambini in sicurezza, evitando così l’invio a Torino.

Si tratta di un ulteriore potenziamento dell’Oncologia Pediatrica che usufruisce di due pediatri specialisti in oncologia messi a disposizione dalla Fondazione Edo ed Elvo Tempia, da anni attiva al ‘Maggiore’.

Terapia Intensiva Neonatale

La Terapia Intensiva Neonatale, diretta dalla dott.ssa Federica Ferrero, ha ricevuto una donazione da parte dell’associazione NEO-N, da anni impegnata nel sostegno alla struttura, di tutto il necessario per attrezzare una “postazione di emergenza” vicina al Pronto Soccorso pediatrico, in modo da ottimizzare la presa in carico di neonati o piccoli lattanti che accedono al Pronto Soccorso in condizioni critiche per patologie gravi o rapidamente ingravescenti.

Servizio fotografico di Maurizio Tosi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>