Novaresi senza riscaldamento, l’amministratore scrive e ammette gli ammanchi

3 febbraio 2014, 12:30

Novara lettera-albertaro2Stefano Albeltaro, l’amministratore di condomini che ha causato un ammanco di cassa tale per cui a 17 palazzi sono stati chiusi i contatori del gas (o stavano per essere chiusi), ha ammesso con una lettera inviata agli inquilini, le sue responsabilità (per le quali risulta stia per essere presentata una formale denuncia).

In una lettera, Albeltaro scrive che la chiusura del contatore è avvenuta «per morosità. Purtroppo ciò è dovuto a degli ammanchi di cassa… Sul conto corrente intestato al condominio non ci sono fondi perché con la rata di gennaio ho provveduto a pagare altre forniture. La mia intenzione è quella di riuscire col tempo a versare quanto dovuto… Mi scuso per l’accaduto ma è un problema che si protrae da molti anni e non ho mai avuto il coraggio di renderlo noto».

Intanto, in attesa che l’Eni provvedere a riattivare le forniture dopo l’ordinanza del sindaco (leggi qui), gli inquilini di alcuni condomini hanno provveduto a tirar fuori di tasca loro il minimo indispensabile per “accontentare” l’Eni e indurla a riprendere l’erogazione del gas. E spesso si tratta di cifre consistenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>