Serie D, il Borgosesia ferma la rincorsa del Gozzano

13 aprile 2017, 09:41

Borgosesia SERIE D

BORGOSESIA-GOZZANO 1-0

Marcatore: 32′ st Vita.

BORGOSESIA (4-3-3): Libertazzi 6; Nava 6.5, Gusu 7, Bruzzone 6.5, Pavan 6.5; Canessa 6, Di Lernia 7, Perez 6.5; Tommaselli 6 (28’ st Mauceri 6), Loria 6 (15’ st Boateng 6.5), Vita 7. A disp.: Fiorio, Erba, Virga, Augliera, Testori, Clausi, Grieco. All. Dionisi 7

GOZZANO (4-3-3): Gilli 5.5; Ficco 6, Carboni 6 (27’ pt Mikhayloskiy 6), Mastrilli 6, Emiliano 6; Parisi 5.5 (27’ st Mantovani 5.5), Guitto 5.5, Segato 6; Gulin 5.5, Testardi 5, Aperi 5.5. A disp.: Signorini, Le Noci, Tordini, Gemelli, Stefanov, Lunardon. All. Gardano 6

Arbitro: Spataru di Siena 6

Note: serata ideale. Spettatori oltre 500. Ammoniti: Testardi, Emiliano, Pavan. Angoli 5-2 per il Borgosesia. Recupero pt 4’, st 4’.

BORGOSESIA- Il Borgosesia infligge la prima sconfitta del girone di ritorno al Gozzano e, grazie all’anticipo, si issa per una notte in testa alla classifica. Nonostante l’assenza del bomber Zamparo (17 gol) squalificato, i lanieri hanno meritato il successo in virtù di un primo tempo giocato decisamente meglio e di un numero maggiori di occasioni da gol, anche se la gara non è stata ricca di emozioni. Il Gozzano, che nel precedente turno di campionato aveva giocato 24 ore dopo il Borgosesia (sceso in campo sabato nell’anticipo vinto 3-0 a Verbania), ha forse pagato un po’ lo sforzo e soprattutto davanti non ha inciso, anche se lo 0-0 sembrava cosa fatta prima che Gilli e la difesa commettessero uno svarione fatale. Il Gozzano parte subito forte con Testardi che sfiora il gol di testa: sarà l’unico acuto del possente centravanti, nervoso ed inconcludente stretto nella morsa Gusu-Bruzzone. Al 17’ si fa vivo il Borgo: traversone di Di Lernia e Pavan manda fuori di testa con Gilli che sembrava battuto. Si deve attendere il 35’ per vedere un altro tiro pericoloso: lo calcia Vita su punizione e la palla sibila a lato, mentre al 45’ Perez prova a sorprende Gilli, ma il pallonetto termina di poco alto. Nella ripresa subito tocca a Ficco sventare a colpo sicuro un pallone che stava terminando a Vita, poi poco per volta il Gozzano riequilibra il match e cerca di uscire dal guscio: al 20’ Mikhayloskiy calcia forte, ma la palla finisce a lato; minuto dopo Nava è bravissimo a togliere il pallone ad Aperi che sta per calciare a rete tutto solo davanti a Libertazzi. Al 32’ l’errore che decide il match: errato disimpegno dell’ex Gilli che favorisce Di Lernia che mette in mezzo per Perez che centra la traversa; la palla che torna in campo e Vita è lestissimo a ribadire in gol. Nel finale il Borgo sfiora in contropiede il 2-0: prima con Perez, poi sempre il n° 10 di casa si fa respingere il tiro in disperata uscita da Gilli. Successo meritato del Borgosesia che in Coppa Italia aveva perso (1-0) e all’andata aveva pareggiato per 1-1. Il Gozzano si allontana così dalla zona play off dovendo poi giocare gli ultimi 270’ con Varese ed Oltrepovoghera al “d’Albertas” e Caronnese in trasferta. Il “Borgo” può sognare addirittura la C affrontando Bustese e Oltrepovoghera in trasferta, e il Cuneo in casa. Ma il sodalizio del patron Michele Pizzi e del presidente Luciano Strada può già festeggiare il premio del Dipartimento Interregionale di 25.000 euro per aver lanciato il maggior numero di under nel girone A. Un successo che conferma la bravura del d.s. Simone Di Battista, il vero artefice di un miracolo calcistico che da diversi anni realizza il club sesiano.

Maurizio Robberto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>