Si è spento Gianni Correnti, sabato ad Agognate i funerali

13 ottobre 2016, 16:48

Novara Nella tarda mattinata si è spento, all’età di 76 anni, Gianni Correnti, già senatore e sindaco di Novara. Era ricoverato da qualche settimana all’ospedale di Novara, ma negli ultimi giorni le sue condizioni si sono aggravate e questa mattina è spirato.

Avvocato di grido del Foro novarese, cassazionista di vaglia, Correnti è stato anche uno dei politici di spicco della città.

Fu senatore per due legislature (nel 1988 subentrò a Claudio Napoleoni, poi venne eletto alle successive politiche) per il Pci, prima, e poi Pds. Dal 1997 al 2001 fu sindaco di Novara per l’allora coalizione dell’ulivo.

La politica fu la sua passione a lungo, assieme a quella per il volo: aveva ottenuto il brevetto di pilota e utilizzava proprio l’aereo privato per raggiungere Roma per i suoi impegni professionali.

La salma verrà esposta domani pomeriggio al Broletto, fino a sabato mattina quando verranno celebrati i funerali nella chiesetta di Agognate dei padri domenicani.correnti-castaldi--

Tra le prime manifestazioni di cordoglio c’è quella di Sergio Vedovato, compagno di partito per una vita e amico:  «La morte di Gianni Correnti mi riempie di dolore. Con lui scompare il compagno con cui ho vissuto tanti momenti di vita politica e amministrativa, il professionista di valore pronto a darti un consiglio e un aiuto, ma prima di tutto un uomo generoso a cui non mancava il coraggio delle proprie convinzioni.  Per me un amico indimenticabile».

Ha dichiarato l’assessore regionale Augusto Ferrari: «Esprimo il mio dolore per la morte di Gianni Correnti, sia per il rapporto personale, fatto di reciproca stima, che ho potuto costruire con lui in questi anni, sia per il ruolo che ha svolto nella nostra città, ma potremmo anche dire nel nostro Paese.

E’ stato uno degli avvocati più brillanti che abbia conosciuto, capace di trasformare la sua passione per il diritto e per la giustizia anche in attività educativa per i più giovani.

Lo ricordo presente in più occasioni nelle scuole, chiamato a parlare dell’importanza delle regole per garantire una società più equa. Viveva questi appuntamenti con una passione unica e una capacità comunicativa fuori dal comune. Ma non possiamo non ricordare gli importanti ruoli che ha svolto nella vita politica e amministrativa; sia come parlamentare, sia come Sindaco della nostra città ha saputo interpretare al meglio le ragioni di una politica autentica al servizio della comunità, mantenendo sempre il delicato equilibrio tra il rispetto per le Istituzioni pubbliche e l’attenzione alla singolarità e specificità di ogni situazione. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per tutti noi».

Il sindaco Alessandro Canelli ricorda con affetto la figura di Gianni Correnti, «grande professionista e uomo delle Istituzioni che è stato un punto di riferimento per numerose generazioni di politici e pubblici amministratori novaresi. Il mio ricordo va a una persona che è stata sindaco della nostra città, nonché parlamentare e senatore, ma che ha sempre saputo dialogare e stabilire rapporti diretti con le persone: lo dimostrano lo sgomento e il sincero dispiacere che ho avuto modo di percepire in queste ore tra quanti lo hanno conosciuto. Restano il suo esempio professionale, la sua dedizione alle cause – politiche e non – e agli ideali che aveva deciso di sposare nella sua vita, la capacità di restare sempre e comunque un uomo autentico».

Il sindaco ha decretato il lutto cittadino per domani, e per sabato.

Nella foto davanti al suo aereo Gianni Correnti è con il sindacalista Lorenzo Castaldi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>