Solidarietà targata Novara per il comune terremotato di Campotosto

17 maggio 2017, 16:44

Novara Il progetto #facciamoladifferenza a favore delle popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia giunge a una battuta particolarmente importante: in collaborazione con la onlus For Life, infatti, sarà realizzato un centro polifunzionale (simile a quello già realizzato e inaugurato lo scorso dicembre ad Accumoli e intitolato alla memoria di Giampaolo Ferrari) a Campotosto, in provincia de L’Aquila.

Come si ricorderà, #facciamoladifferenza è un’iniziativa lanciata all’indomani del sisma dai Comuni di Novara, Galliate e Trecate, ai quali si sono uniti subito quelli di Cerano e Sozzago e quindi quelli di Romentino, Granozzo e Momo.

Insieme con gli enti si erano subito mobilitate diverse istituzioni (Provincia di Novara, Fondazione Banca popolare di Novara per il territorio, Fondazione della Comunità del Novarese onlus) e associazioni del territorio novarese (oltre a ForLife anche Casa Alessia, service Club, Croce rossa e realtà del soccorso e della Protezione civile come Scorpions Novara, Cri Galliate, Associazione nazionale Carabinieri, Uverp, Comitato di Solidarietà permanente) con l’obiettivo di organizzare iniziative e manifestazioni finalizzate alla raccolta di fondi nella massima trasparenza, senza dispersione di forze e finalizzando le risorse a disposizione «raccolte – ha rimarcato il sindaco di Novara Alessandro Canelli – grazie alla generosità della popolazione del nostro territorio».

Alla data del 20 dicembre #facciamoladifferenza aveva toccato il tetto dei 43.487,15 euro, di quali 14.815,98 euro erano stati destinati al centro polifunzionale di Accumoli.

«Oggi – commenta Alessandro Canelli – questo successo che è di tutto il territorio novarese troverà ulteriore concretezza nella nuova struttura che sorgerà a Campotosto e che sarà finanziata con circa 34.000 euro: questa è la nostra risposta positiva alle esigenze delle popolazioni colpite dal sisma. Personalmente mi sento di ringraziare tutti i soggetti che in questi mesi hanno lavorato con grande disponibilità affinché si potesse arrivare a questo nuovo e importante intervento: ammiro la generosità, la tenacia e la costanza dimostrate in questi mesi da quanti hanno raccolto la sfida “targata Novara”, spendendo il proprio tempo, individuando risorse, organizzando eventi di vario genere con disinteressato entusiasmo e coesione in nome della solidarietà».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>