“La Fata Matematica” giovedì al Faraggiana

7 novembre 2017, 12:11

Novara Giovedì sera, ore 21, il Teatro Faraggiana propone “La Fata Matematica”, ovvero la storia di Ada Byron Lovelace, la donna che sognò il computer. E’ scritto e diretto da Valeria patera, con Galatea Ranzi e Gianluigi Fogacci.

Dalle note dello spettacolo: «E’ un lavoro intenso dove attori, musica e video dilatano il tempo di una notte d’insonnia, poco prima della fine di Ada a soli 36. E’ il ricordo della sua intensissima vita fatta di grandi passioni sia intellettuali che erotiche, l’amore per il padre mai conosciuto, la conflittualità con la madre, il rapporto con Charles Babbage, il grande matematico che con lei mise a punto la macchina analitica, di fatto il progenitore del computer.

Donna ribelle che anelava alla libertà e alla conoscenza ebbe una vita avventurosa e drammatica. La rappresentazione teatrale si dà in un notturno articolato in tre quadri che si scandiscono dentro una incisiva struttura musicale e, nella parte centrale, con una sequenza video che apre un’ellissi temporale. La scena è un’essenziale scatola nera mossa da una partitura di luci.

«A integrazione di due spettacoli in stagione, “La Fata Matematica”, e il prossimo “Lo specchio di Alice” – spiegano al Faraggiana – abbiamo organizzato una piccola rassegna culturale, un viaggio tra la matematica, la logica e la mancanza di quest’ultima». Il primo incontro è domani, mercoledì, alle 17,30 in teatro: “La scienza delle donne” è il titolo dell’incontro con Valeria Patera, Galatea Ranzi e Maria Rosa Pantè, con la partecipazione di Massimo Temporelli.

Lunedì 27 novembre, ore 1730, sarà la volta della presentazione del libro “La felicità di una donna – Émilie du Châtelet tra Voltaire e Newton”, con con Silvana Bartoli e un’introduzione di Simona Gavinelli.

Martedì 12 dicembre, sempre alle 17,30, Piergiorgio Odifreddi interverrà su “ Da Carroll ad Abbott”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>