Tutto pronto per il NovaraJazz Festival 2017

16 maggio 2017, 19:27

Novara Tutto pronto per la 14a edizione del NovaraJazz Festival, tra le più importanti rassegne del settore del panorama italiano, con oltre 100 appuntamenti in quattro settimane: si comincia il 25 maggio e si termina l’11 giugno.

Quest’anno il ‘nome’ più noto di un festival che in passato ha portato a Novara artisti come Stefano Bollani o Paolo Fresu è quello di Enrico Rava, nella foto, icona del jazz italiano che si esibirà assieme a Louis Moholo.

«Anche questa edizione – ha spiegato l’ideatore, Corrado Beldì – parla linguaggi internazionali, mettendo in dialogo culture e generazioni differenti. Grandi concerti, improvvisazione, sperimentazioni elettroniche e contaminazioni tra le arti».

Anche quest’anno il Novara Jazz esce dai confini cittadini e sbarca a Milano, Magenta e Locarno. Spazio anche alla musica di strada con una ‘due-giorni’ di jazz per le vie di Novara.

Grande aspettativa anche per il primo concerto italiano della band rivelazione del jazz europeo, Binker & Moses (venerdì 9 giugno).

E ancora l’energia travolgente di uno dei gruppi italiani più originali, Dinamitri Jazz Folklore (sabato 3 giugno);  le sonorità multietniche dei canadesi Gordon Grdina’s Haram (giovedì 8 giugno per la prima volta in Italia);  il funk contagioso di Idris Ackamoor & The Pyramids (sabato 10 giugno).NovaraJazz-2016

Grande attenzione anche al giovane jazz italiano, con progetti originali come Ghost Horse (venerdì 26 maggio a Magenta) o il nuovo duo che unisce Gabriele Mitelli a Alexander Hawkins (mercoledì 31 maggio a Locarno),  il tributo a Jimi Hendrix dei Purple Whales di Simone Graziano (venerdì 2 giugno), la presenza del vincitore del Top Jazz 2016 come “miglior nuovo talento”, Filippo Vignato Trio (giovedì 1 giugno),  per arrivare ai Satoyama (giovedì 8 giugno)  e agli studenti di tredici conservatori del Nord Italia coinvolti nei concerti StreetJazz ai dj set organizzati in collaborazione con gli studenti dell’Università del Piemonte Orientale.

NovaraJazz 2017 apre con un’anteprima milanese: mercoledì 17 maggio alle 19 il festival sbarca nell’originale Bothanical Club di via Tortona 33 con il concerto di GaMaPaWa (Gak Sato all’elettronica e al theremin, Mario Mariotti alla tromba, Painé Quadrelli all’elettronica e Walter Prati al basso elettrico e all’elettronica). Il progetto nato nel 2016 unisce musicisti provenienti da aree musicali diverse che trovano nella sperimentare il punto di contatto: musica elettronica e contemporanea, improvvisazione e jazz sono le matrici sulle quali si fonda questa nuova esperienza musicale.

«Il fatto che il Novara Jazz sia arrivato alla 14° edizione – ha detto Franco Zanetta, presidente della Fondazione Bpn, principale patrocinatore dell’evento – conferma che si tratta di un evento che ormai fa parte della tradizione della città e che ha saputo costruire un gruppo di lavoro di alto livello».

«Il Comune sostiene, nell’ambito delle sue possibilità la rassegna – ha aggiunto il sindaco Alessandro Canelli – perché qualifica la città e perché gli organizzatori hanno saputo coinvolgere tutto il tessuto culturale cittadino».

Scarica qui programma del NovaraJazz 2017

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>