Agognate, ReteTerra risponde a Bozzola

2 dicembre 2014, 17:11

Novara agognatemappeL’area industriale-logistica di Agognate continua a far discutere e lo farà fintantoché non verrà definitivamente approvata in consiglio comunale (o non approvata). E forse anche dopo.

Sono molte le questioni in discussioni, cosicché pare evidente che la posizione delle oltre 2 mila persone che hanno firmato la petizione di ReteTerra vuol inviare a sindaco e consiglieri comunali affinché non approvino l’insediamento può essere diversa, magari condividendo alcune motivazioni per il “no” e altre magari meno.

Nel frattempo ReteTerra continua la sua azione, con volantinaggi e raccolta di firme e, con una conferenza stampa di oggi, martedì, stigmatizzando alcune dichiarazioni rese dall’assessore Marco Bozzola a “La Stampa” (leggi qui  l’articolo in questione).

«Dalle sue parole – affermano Alberto Pacelli e Giorgio Albertinale – si evince chiaramente come il progetto sia indifendibile, perché se afferma colossali bugie vuol dire che non ha argomenti. Ad esempio, sostiene che non c’è traccia della lettera che chiediamo di firmare, il che è falso: basta andare sul nostro sito (http://www.reteterranovara.altervista.org/) per trovarne il testo, senza contare le migliaia di volantini che distribuiamo. E così offende noi e chi firma. Altro aspetto, quello idrogeologico: il nostro esperto, il meteorologo Mercalli è chiaro sulle conseguenze della cementificazione. E ancora, il lavoro: nessuno può con certezza dire il numero dei possibili occupati, tantomeno chi si insedierà. E’ la solita storia dei ricatti sull’occupazione. Su queste questioni sfidiamo l’assessore Bozzola a dare delle risposte certe».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>