La crisi del settore risicolo al centro dell’assemblea Confagricoltura

16 giugno 2017, 10:57

Novara Cinque parole d’ordine:  responsabilità, consapevolezza, avanguardia, orgoglio e successo. Sono i temi con cui il presidente nazionale di Confagricoltura Massimiliano Giansanti ha concluso l’assemblea di Confagricoltura Novara r Vco, presieduta da Paola Battioli.

«Responsabilità e consapevolezza di essere e rappresentare gli imprenditori, avanguardia della ricerca per un’agricoltura futura, l’orgoglio di essere un grande sindacato, il successo dei traguardi che dobbiamo raggiungere – ha sottolineato Giansanti – Il mio intento è di dare un contributo per il cambiamento dell’agricoltura italiana».

Il tema principale dell’assemblea, grazie anche alla presenza del presidente dell’Ente Risi Paolo Carrà, è stato il settore risicolo, in crisi da tempo: «La nostra provincia è al 90% risicola, e insieme a Confcooperative e Cia abbiamo cercato di trovare delle soluzioni alla crisi del riso, ma dalla politica non è arrivata alcuna risposta. Il cibo è prodotto dalla terra e dall’agricoltura, ma in tutta questa attenzione che i  media pongono al settore food spesso sembra essere un elemento dimenticato» ha affermato Paola Battioli.

Carrà ha poi ribadito: «Siamo davanti a una crisi di natura strutturale – ha spiegato – conseguenza delle scelte adottate dalla Ue, che ha preferito la liberalizzazione alla food security, la sicurezza alimentare. A turno, tutti i comparti agricoli ne stanno soffrendo».

Durante la parte privata dell’assemblea, giunta alla 71a edizione, è stato approvato il bilancio 2016 dell’associazione agricola.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>