Se gli studenti del “Ravizza” si mettono in proprio

10 aprile 2017, 16:22

Novara Scarpe con Gps per sostituire il bastoncino dei non vedenti; una app per scambiarsi (e cedere) gli appunti; un negozio di moda dove ognuno può personalizzare gli acquisti; un ombrellone gonfiabile che non occupa spazio: sono i progetti presentati in Camera di commercio da 18 studenti delle classi quarte e quinte del “Ravizza”, servizi commerciali per turismo al termine del corso “Mettersi in Proprio”. Idee pronte per trasformarsi in concreti progetti commerciali.

Si tratta di un’iniziativa organizzata da anni e che quest’anno si inserisce nelle proposte di alternanza scuola-lavoro presentate alle scuole novaresi: l’intento è quello di rendere i ragazzi consapevoli delle opportunità legate all’autoimpiego e di aiutarli a sviluppare competenze trasversali – tra cui analisi di mercato, problem solving e lavoro di gruppo –  fondamentali nel mondo del lavoro, al di là del fatto che in futuro apriranno un’attività imprenditoriale.

Nei prossimi giorni partirà un nuovo corso riservato a chi frequenta l’indirizzo enogastronomico del “Ravizza”.

studenti-camcom3studenti-camcom2studenti-camcom1

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>