Il Pd: “L’assessora Graziosi si dimetta”. Il sindaco la difende

17 dicembre 2017, 09:52

Novara graziosi 2016L’assessore ha mentito e per il Pd si deve dimettere: un fatto banale e scontato (una modifica allo statuto Atl, poi votata all’unanimità seppure all’ultimo momento utile) diventa un fatto politico e porta sul banco degli imputati l’assessora Valentina Graziosi.

“Ha mentito sostenendo di non aver mai ricevuto notizia della mail in cui si chiedeva un’apposita delibera fino al 29 novembre – hanno detto i consiglieri comunali Pd Andrea Ballare’, Rossano Pirovano e Sara Paladini – E invece ci sono i documenti che provano che una mail le era stata inviata prima il 13 e poi il 19. Lei ha mentito, ha cercato di scaricare su segretario e direttore generale le responsabilità e quindi se ne deve andare”.
Graziosi (che ha sostenuto di non utilizzare mai la mail in questione) è stata difesa dal sindaco Alessandro Canelli: ” Il Pd, che non ha evidentemente argomenti per attaccare l’amministrazione, si rifà a banalità come questa per strumentalizzare politicamente il nulla. È una polemica surreale e assurda, che dà la misura del nulla di questo partito”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>