Quadri dal Comune alla Provincia? Canelli attacca Besozzi

11 aprile 2017, 17:40

Novara Il comunicato stampa con il quale il presidente della Provincia, Matteo Besozzi, aveva fatto sapere di aver chiesto al Comune di poter avere alcuni quadri appartenenti al Comuen e ora nel deposito di Biandrate («è un peccato che l’enorme patrimonio artistico del Comune di Novara resti “in cantina” – aveva detto Besozzi – meglio esporlo negli uffici aperti al pubblico e valorizzarlo abbellendo le sale di Palazzo Natta») ha fatto andare su tutte le furie il sindaco Canelli.

«Besozzi non può permettersi di far passare l’idea che il Comune tenga delle opere d’arte in cantina – attacca – E’ un’offesa dettata dal fatto che non sa di cosa parla: infatti da un recente sopralluogo della Sovrintendenza sono arrivati i complimenti per come conserviamo quei dipinti. Altro che cantina!».

«In ogni caso non mi pare proprio che mettere quei quadri in Provincia sia un metterli a disposizione dei cittadini, visto che a Palazzo natta non ci va nulla. E comunque la Provincia non ha più la funzione culturale da assolvere. Piuttosto potremo pensare di coinvolgere l’Università, dove sì potrebbe avere un senso esporre le nostre opere. Di certo se si vuole fare percorso comune e unitario non sono questi i modi».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>