Faraggiana, raddoppia l’offerta musicale

Da il 6 febbraio 2018

Novara L’offerta musica del Faraggiana raddoppia: oltre a “Musica in scena”, alla seconda edizione, ecco “Faraggiana pop”, «tre incontri in cui sperimentiamo altrettanti generi musicali» spiega Vanni Vallino, il presidente della Fondazione Nuovo Faraggiana.

«L’obiettivo è quello di portare a teatro i giovani e, più in generale, chi ancora non si è avvicinato» aggiunge Vallino.

«Faraggiana pop” apre il 7 marzo con il duo Bianca Biolcati&Paola Polastri, che proporranno canzoni di donne scritte per le donne. Il 18 aprile ecco la “Robigband” con una serata dedicata all’evoluzione del jazz americano sulla musica europea. Infine il 18 maggio toccherà ai “Ku.dA” con Elektronic Opera (nella foto)

Più classica e nella tradizione dello scorso anno il programma di “Musica in scena”, curato dalla Scuola Dedalo e sostenuto dalla Fondazione Crt. Il concerto inaugurale è previsto mercoledì 14 febbraio con Enrico Nava e il Quartetto di Wally Allifranchini. E poi ecco il pianista Ramberto Ciammarughi, il jazzista Antonio Zambrini, il due pianistico Antonella Moretti-Mauro Ravelli, l’Achrome Ensamble, l’Ensamble Progetto Pierrot. La musica elettronica dell’Associazione Audior sarà il penultimo concerto dela rassegna che chiuderà il 19 maggio con il Quartetto Perosi.

I concerti si alterneranno tra Teatro Faraggiana e Auditorium della Dedalo in via Maestra.